Una maratona lunga tre giorni dedicata alla prevenzione e alla lotta all’HIV

HIV2013-webUn ricco programma di eventi quello presentato dal Movimento Pansessuale Arcigay Siena, insieme al Segretariato Italiano Studenti Medicina (SISM) e all’Arci Provinciale, in occasione della Giornata Mondiale contro l’AIDS (World AIDS Day – WAD). Una vera e propria maratona che inizierà il 30 Novembre e si concluderà il 2 Dicembre con lo scopo di promuovere una corretta informazione sulla prevenzione delle malattie sessualmente trasmissibili e, in particolare, sull’HIV e, contemporaneamente, sostenere la ricerca scientifica attraverso una raccolta fondi già inziata nelle settimane precedenti.

Grazie al coordinamento e all’affiancamento degli infettivologi delle Università e delle strutture ospedaliere, le nostre associazioni si fanno portavoci della necessità di produrre un cambiamento radicale nella società, che passi soprattuto per la consapevolezza che l’HIV esiste ancora e che una corretta ed adeguata prevenzione rappresentano l’unico sistema per evitare la sua ulteriore diffusione” commentano congiuntamente le tre associazioni.

Il nostro obiettivo in questo contesto è triplice e si rifà allo slogan che accompagna, ogni anno, il primo Dicembre: “Getting to zero”, arrivare a zero nuove infezioni, zero discriminazioni e zero morti correlate all’AIDS. Il rapporto di Unaids mostra che nell’ultimo decennio il numero di nuove infezioni è sceso del 50% nei 25 Paesi più a rischio e ciò che prima si otteneva in dieci anni oggi si raggiunge in un biennio. E’ la dimostrazione che, con l’impegno di associazioni e istituzioni, la prevenzione è possibile, così come lo è combattere efficacemente la diffusione dell’Aids” commenta il presidente del Movimento Pansessuale Giovanni Bacaro.

Il calendario delle manifestazioni, patrocinato dal Comune di Siena, propone per il 30 Novembre, dalle ore 22:30 presso il Barone Rosso (via dei Termini, 9), un appuntamento dedicato ai più giovani: in occasione del Condom Party, sarà presente un punto di ascolto e verrà distribuito gratuitamente materiale informativo e preservativi. Il 1 dicembre, dalle 10:00 alle 18:00, presso Madonna delle Nevi, sarà invece presente un banchetto per la distribuzione di mezzi di prevenzione, materiale informativo e dove sarà possibile acquistare i disegni e le opere d’arte donate da alcuni importanti artisti senesi (Rita Petti, Daniele Sasson, Massimiliano Cardone e Clelia Busillo), tutto il ricavato verrà devoluto a enti di ricerca e associazioni che si occupano di sostegno alle persone sieropositive. Sempre domenica, alle ore 18:30 in via di Città 101 (Arci Centro), è previsto un incontro con docenti e ricercatorioperanti nel campo: il Prof. Paolo Almi, infettivologo, e gli psichiatri Dott. ssa Goracci e Dott. Bolognesi interverranno in dibattito pubblico dove verrà anche presentato il progetto di collaborazione, in corso di attivazione, tra fra il Movimento Pansessuale e l’ AOUS Santa Maria alle Scotte. Infine, lunedì 2 dicembre dalle 18:00 in via di Città 101, si parlerà del pregiudizio legato alla sieropositività e di come combatterlo: dopo la visione del film “Philadelphia” è previsto l’intervento di Stefano Pieralli, vicepresidente di PLUS onlus- associazione italiana di persone LGBT sieropositive. Tutta la cittadinanza è invitata a partecipare.