Se Mr Leather Italia è il mio babbo gay

Aspettando il Toscana Pride a Siena 16 Giugno 2018

“Se Mr Leather Italia è il mio babbo gay”
Campagna di fundraising e visibilità dei padri della comunità gay leather e dei genitori delle minoranze sessuali in generale.

I padri gay, come le mamme lesbiche e i genitori transgender, hanno una sessualità come tutte le persone sulla terra. Questa sessualità non ha nessuna attinenza con le loro funzioni genitoriali. Tuttavia i genitori che hanno una sessualità esplicitamente dichiarata e non repressa, possono essere oggetto di discriminazione. E invece essere un leatherman esplicitamente, porta in sé l’appartenere a una comunità che condivide valori alti, che richiamano la consapevolezza congiunta al senso di responsabilità fra le persone che sono in relazione tra di loro. Una responsabilità e dei valori che sono del tutto in linea con le responsabilità genitoriali. Questo progetto mira a combattere lo stigma che di cui soffrono le minoranze basate sulla differenza sessuale che si vedono giudicate per il modo in cui vivono la loro sessualità e le relazioni fra adulti, viceversa queste modalità possono aggiungere qualcosa nei termini di valori di riferimento e non tolgono niente al ruolo e alle funzioni di essere padri e in generale genitori.

Fabrizio Paoletti – Mr Leather Italia 2017

Pagina progetto con materiale scaricabile: http://www.puroquore.it/mr-leather-italia-babbo-gay.html

_____________
In collaborazione con Rete Genitori Rainbow e il Giardino dei Padri.

Share