Corpi in concerto

pubblicato in: News | 0

Seminario intensivo con performance finale.

Cosa racconta un corpo quando non è narrazione di sé, quando non è rappresentazione della propria identità, quando nelle pieghe del quotidiano ci distraiamo da esso e lo lasciamo libero di esprimersi?

Un seminario intensivo aperto a tutti, dai curiosi agli addetti ai lavori (danzatori, attori, performer, fotografi, musicisti, disegnatori…), coloro che abbiano voglia di esplorare il proprio corpo e con il corpo il mondo che lo circonda.

Per i curiosi: lavoreremo sulla relazione tra il controllo e la perdita del controllo nel movimento; sarà un lavoro divertente ma anche dal forte impatto emotivo. Lo faremo in compagnia di pedagogo teatrale, di alcuni suoi collaboratori, e di un gruppo di musicisti.
Assieme ci accompagneremo alla performance, che sarà semplice, diretta, ma anche corale in modo da restare in un contesto protetto ed accogliente anche per coloro che portano con se quel frutti meravigliosi che si chiamano timidezza e pudore.

Per gli addetti ai lavori:
lavoreremo su partiture fisiche e testuali di senso, appoggiandoci a della musica dal vivo; ci concentreremo sulla costruzione di una azione interiore a supporto del movimento. L’approccio al lavoro segue quella linea pratica e teorica che parte da Appià, Artaud, attraversa Grotowski e Brook, ed arriva al teatro contemporaneo in cui la separazione tra discipline artistiche ridiventa vacua e sottile.

Il percorso laboratoriale sarà seguito da Francesco Chiantese del Pan Thèatre e da alcuni collaboratori; in dialogo coi musicisti che parteciperanno coordinati dall’associazione Quattro Spazi che è partner del progetto.

Seminario:
16 – 17 marzo 10.00/12.00 – 14.00/18.00 in Siena (GLi spazi ci verranno comunicati a giorni)

Performance finale
21 marzo ore 21.00 (dovremo essere a disposizione almeno un ora prima).

Corpi in concerto è un progetto del
Movimento Pansessuale Arcigay di Siena

con la partnership dell’associazione
Quattro spazi di Asciano
ed è inserito e sostenuto dall’amministrazione comunale di Siena nell’ambito del progetto Siena Città Aperta ai Giovani

(L’immagine in copertina è tratta dal lavoro l’Alfabeto dei Corpi di Howard Schatz).

Condividi su:
Share