NOTA STAMPA – Apre a Siena “Spazio Sicuro”, il primo Centro di ascolto e di prima accoglienza per persone LGBTQIA+* con sportelli diffusi a Siena e nella provincia

postato in: News | 0

Un progetto promosso da Arcigay Siena – Movimento Pansessuale e realizzato con il sostegno di UNAR (Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali – A Difesa delle Differenze) e la collaborazione della Provincia di Siena e di 5 Comuni aderenti alla Rete RE.A.DY (Abbadia San Salvatore, Castiglione d’Orcia, Castelnuovo Berardenga, Murlo e Pienza)

Oggi la conferenza stampa di presentazione. L’inaugurazione si terrà venerdì 15 luglio alle 18.30 presso la Corte dei Miracoli di Siena

Apre a Siena “Spazio Sicuro”, il primo Centro di ascolto e di prima accoglienza per persone LGBTQIA+* con sportelli diffusi a Siena e nella provincia. Nato da un progetto di Arcigay Siena – Movimento Pansessuale e realizzato con il sostegno di UNAR (Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali – A Difesa delle Differenze) e la collaborazione della Provincia di Siena e di 5 Comuni aderenti alla Rete RE.A.DY (Abbadia San Salvatore, Castiglione d’Orcia, Castelnuovo Berardenga, Murlo e Pienza), il Centro avrà la sua sede centrale presso Arcigay Siena alla Corte dei Miracoli in Via Roma 56 e sarà possibile accedervi senza obbligo di prenotazione e/o su appuntamento scrivendo a [email protected] o chiamando il numero 3450458870.
“Siamo particolarmente orgogliosi di questo progetto che rende ancora più strutturato e funzionale il servizio di accoglienza che la nostra associazione offre alla comunità LGBTQIA+* di Siena dal 2018 – ha dichiarato Greta Teta Sartarelli Presidente di Arcigay Siena. In questi 5 anni di attività abbiamo avuto 115 accessi gestiti da 15 volontari e volontarie attivi. La richiesta di aiuto più forte è una richiesta di ascolto che viene da persone che si stanno interrogando sulla propria identità di genere e sul proprio orientamento e che si sentono sole (60 accessi). Abbiamo però anche preso in carico le richieste di 12 migranti LGBTQIA+* che abbiamo accompagnato nei percorsi di riconoscimento dello status di rifugiati e 10 richieste legate alla salute, soprattutto di accompagnamento al test HIV e di info relative alle altre IST e sull’accesso alla PREP. Allo sportello legale sono arrivare 10 richieste, ma abbiamo gestito anche 4 emergenze abitative e 5 casi di molestie e stalking. Non è mancato il supporto ai genitori con 5 prese in carico, andate tutte a buon fine. Questi dati per la sola città di Siena, pensiamo cresceranno con la presenza di nuovi sportelli anche nelle città di provincia, segno che di supporto qualificato le persone LGBTQIA+* hanno sempre più bisogno”.
“L’apertura del Centro Spazio Sicuro è un risultato importante del quale come Provincia di Siena e Comuni aderenti alla Rete RE.A.DY siamo molto orgogliosi. È stato uno sforzo condiviso di impegno e passione che ci consente oggi di dare il via all’attività di bei sei sportelli sul nostro territorio Provinciale: Siena, Abbadia San Salvatore, Castiglione d’Orcia, Castelnuovo Berardenga, Pienza e Vescovado di Murlo – ha dichiarato Giulia Periccioli Consigliera della Provincia di Siena – Sappiamo che questo sarà solo l’avvio di un percorso che ci consentirà, nei prossimi anni, di estendere le nostre attività in tanti altri Comuni della Provincia, molti dei quali hanno già aderito alla nostra rete. Spazio Sicuro rappresenta, non solo un momento importante di crescita sociale e civica del nostro territorio, ma anche un’azione concreta con ripercussioni reali sulla qualità della vita delle persone della nostra provincia”.

Presso il Centro sono già attivi gli sportelli tematici: psicologico, trans, salute, legale/migranti/lavoro e Sos Genitori, pensati per soddisfare anche le richieste più specifiche. Ad ogni sportello saranno presenti operatori e operatrici formati dal Gruppo Nazionale Formazione di Arcigay e coordinati da Angelina Gerardi che faranno riferimento alla rete dei seguenti professionisti: Paola Petrigli (psicologa), Francesca Mazzoli (psicologa), Cristina Rubegni (counselor), Barbara Rossetti (medica), Giulia Toto (medica), Daniele Marianello (medico), Marco Pastore (avvocato), Eduardo Santillan (mediatore culturale). Il Centro Spazio Sicuro dispone di una linea telefonica attiva negli orari di chiusura del Centro per gestire eventuali emergenze: 3450458870. Inoltre ha sei sportelli satellite nei Comuni della provincia coinvolti nel progetto, aperti 1 giorno a settimana e nello specifico: ad Abbadia San Salvatore lo sportello è aperto tutti i lunedì dalle ore 17.00 alle ore 19.00 presso il Palazzo Comunale in Via Roma 2; a Castiglione d’Orcia, lo sportello è aperto tutti i martedì dalle ore 17.00 alle ore 19.00 presso la Biblioteca Comunale in Via Guglielmo Marconi 11, accesso esterno; a Castelnuovo Berardenga lo sportello è aperto tutti i mercoledì dalle ore 17.00 alle ore 19.00 presso l’Ufficio Anagrafe di Quercegrossa, Via Tarantelli 1/A all’interno del plesso scolastico; a Vescovado di Murlo lo sportello è aperto tutti i giovedì alle ore 17.00 alle ore 19.00 presso la Sala polifunzionale del Comune di Murlo, accesso da via Aldo Moro; a Pienza lo sportello è aperto tutti i venerdì alle ore 17.00 alle ore 19.00 in Via di Circonvallazione Ex Galere. Il network di sportelli ha lo scopo primario di sensibilizzare sui temi LGBTQIA+ i principali soggetti pubblici e privati operanti a livello culturale e sociale sul territorio senese e far maturare in queste realtà una conoscenza dei temi lgbtqia+* con conseguenti benefici sul contrasto all’omo/lesbo/bi/trans/a/fobia. L’inaugurazione del Centro Spazio Sicuro si terrà venerdì 15 luglio alle 18.30 presso la Corte dei Miracoli di Siena.

Condividi su:
Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.